luna-curiosità

La Luna illumina le notti dell’uomo fin dall’inizio dei tempi: argentea, pallida e brillante; e poi mutevole e schiva ma perennemente presente. Intorno ad essa ruotano numerose leggende e miti, generati dal grande fascino che essa ha sempre esercitato sull’uomo.  La teoria più accreditata ma allo stesso tempo più dibattuta, che cerca di dare una spiegazione a come il nostro satellite si sia formato, la vede come il risultato di una collisione di un planetoide delle dimensioni simili a quelle di Marte con la Terra.

Dall’impatto si sarebbe generato materiale a sufficienza che una volta accorpato per effetto della forza gravitazionale ha dato forma alla Luna.

La Luna è l’unico satellite naturale della Terra, la sua orbita (il suo spazio di movimento) è a 384400 km dalla terra. Essendo questa una distanza relativamente modesta, essa è osservabile a occhio nudo e non solo! È possibile distinguerne i dettagli sulla superficie. Il nome “Luna” può essere ricollegato al latinoLüna” o all’indoeuropeo “Lauksna”, entrambi i termini stanno a significare “Luce riflessa”. In lingua germanica in antichità era chiamata “Menon” – diventata poi der Mond – in lingua anglosassone invece essa era appellata con il termine Mona – divenuto poi Mone e infine Moon – entrambi i termini significano “Mese”.

fasi lunari

Credits: Freeskies

Nelle culture antiche alcuni popoli credevano che la Luna morisse ogni notte, con l’arrivo del giorno essa scendesse nel mondo delle ombre. Altri invece credevano che essa inseguisse il sole. Indipendentemente dalle credenze antiche, la luna ha davvero una profonda influenza su di noi. L’unica scientificamente provata è quella gravitazionale legata alle maree. L’attrazione che essa esercita sul nostro pianeta, combinata con quella del sole, provoca le maree, definite deformazioni, rigonfiamenti delle acque.

La mutevolezza della Luna è data dal suo moto orbitale, definito anche mese lunare, che le conferisce un aspetto differente nell’arco del mese. Il mese lunare dura 29 giorni, 12 ore e 44 minuti. Principalmente ci sono quattro fasi principali: Novilunio, Luna crescente, Plenilunio e Luna calante. Il nostro satellite si rende però protagonista di altri fenomeni che andremo a snocciolare in questo articolo. Andiamo ora a vedere in cosa consistono queste fasi, e quali sono i fenomeni che caratterizzano la luna:

Luna nuova o Novilunio

Questo fenomeno si sviluppa quando il satellite si frappone fra la Terra e il Sole. Il suo emisfero risulta completamente in ombra e non è possibile vedere la Luna. Il Novilunio è il giorno in cui si avvia il calendario lunare. Se questo fenomeno si verifica quando il satellite si trova in un nodo orbitale, ovvero quando si trova a transitare su un altro piano, essa risulta perfettamente allineata con la terra, generando quella che è definita come Eclissi Solare. A livello energetico la fase di Novilunio coincide con le energie di rinnovamento e rigenerazione. Unendosi al Sole, il satellite avvia una fase di crescita diffondendo proprietà vitali.

novilunio

Credits: Il cerchio della Luna

Luna crescente

È la fase successiva al Novilunio, ed è quella che mette in mostra il satellite pian piano. Le fasi di luna crescente sono dette quadrature; le semi-quadrature sono quelle che si presentano quando la posizione del satellite ha un angolazione di 45° fino ad arrivare alla fase detta di Primo Quarto, dove l’angolo è di 90°. Le fasi sono dunque dette crescente, primo quarto e gibbosa crescente.  A livello energetico in questa fase la luna incoraggia e dona conferme. Le quadrature di luna crescente proteggono fino all’arrivo della luna piena, esse si sviluppano nel giro di una settimana circa.

Credits: Meteo Live

Luna piena o Plenilunio

Si stratta di quella fase durante la quale essa è totalmente illuminata da sole. Come succede? La posizione del satellite è opposta a quella del Sole rispetto alla terra, in questo modo il sole illumina totalmente la superficie lunare. Essa risulta visibile per l’intera notte. A livello energetico il plenilunio infonde speranza e aumenta la capacità intuitiva. Rende i più sensibili irritabili ma permette ai meritevoli il riconoscimento dei propri meriti e/o valori.

Credits: Wired

Luna Calante

Queste quadrature si verificano nella seconda metà del mese. Si tratta della fase che vede la Luna diventare sempre più piccola, riportandola allo stato di Novilunio. Le quadrature di Luna calante si chiamano gibbosa calante, ultimo quarto, Luna calante. A livello energetico in questa fase il satellite ci sottopone ad un momento di verifica, permettendoci di liberarci di già che ci appesantisce.

La Luna nera

Tra le tante fasi lunari, quella detta della Luna nera indica il momento immediatamente precedente al Novilunio. Si tratta della fase in cui l’orbita della luna è in congiunzione con il Sole e la Terra. Il satellite è completamente oscurato e privo di luce. In antichità questo brevissimo momento era visto come portatore di sciagure.

luna nera

Luna blu

Il fenomeno detto della Luna blu, Blue Moon in inglese, non ha niente a che vedere con il colore. Si tratta di quel peculiare fenomeno che vede la presenza di ben due lune piene nell’arco dello stesso mese lunare. In antichità con questo termine si indicavano la terza e la quarta luna piena.

Luna Blu

Credits: Meteo Web

La Superluna

La superluna è un fenomeno che si verifica quando l’orbita della luna, in fase di plenilunio, coincide con la minore distanza dalla terra. L’effetto è puramente ottico, la Luna ci appare più grande. Il termine superluna è scorretto, in astronomia si usa quello di Perigeo lunare. La superluna più grande degli ultimi 60 anni si è verificata nella notte tra il 13 e il 14 novembre 2016.

Credits: Niindo

Eclissi lunare

Si tratta di un fenomeno ottico durante la quale l’ombra della terra oscura del tutto o parzialmente il sarellite. Solitamente si verifica in fase di plenilunio, ovvero mente il Sole e la Terra sono allineati. Ci sono diverse tipologie di eclissi lunari: è detta parziale, quando la luna non è abbastanza vicina all’ ellittica S-T. Penombrale quando la luna transita solo ed esclusivamente nella penombra della terra. Totale quando la superficie della luna è totalmente oscurata.

eclissi

Luna rossa o di sangue

In inglese la Luna rossa viene definita con il termine Blood Moon, Luna di sangue. Il nome deriva dalla tipica colorazione porpora assunta dal satellite durante lo svilupparsi di questo fenomeno. Questo fenomeno combacia con quello dell’eclissi lunare; la tipica colorazione rossa si genera perché i raggi del sole, passando attraverso l’atmosfera terrestre viene filtrata dando al satellite un colore porpora. Anche in questo caso, al fenomeno della luna di sangue si associano cattivi presagi e l’arrivo di eventi catastrofici.

Credits: Green me

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo con i tuoi amici su Facebook!